LA NOVE COLLI

Cosa vuol dire essere la moglie di un garnadone che partecipa alla 9 colli

Hotel iride partenza 9 colli Cesenatico

 

Se sei nato in Romagna come me e hai a che fare con la bici ,o perché sei un ciclista o madre o moglie o figlia o amica di un ciclista non puoi non conoscere la gran fondo della 9 colli. 

Per chi come me non pratica è una gara di ciclismo non professionista che si tiene la 3a domenica di maggio a Cesenatico ricoprendo un percorso di 130km ( la corta) o di 200km ( la lunga) attraverso i colli che circondano la zona ( 9 colli appunto). Una gara che implica strade chiuse dalla mattina alle 5, migliaia di ciclisti per le strade, percorsi deviati per arrivare anche a casa propria.

Per chi pratica questo sport ed è romagnolo è LA GARA, quella che da amatore prima o poi devi fare, quella che la fai una volta perché tutti i tuoi amici l’hanno fatta, ma che poi non abbandonerai più e che farai anno dopo anno perché bisogna migliorare la prestazione dell’anno prima.

Sì perché la 9 colli è una gara innanzi tutto con se stessi. Non si tratta di arrivare tra i primi ( qui si parla di garnadoni appunto) ma di portarla a termine senza problemi, di portarla a termine entro un orario giudicato giusto per le proprie capacità e per questo ci si allena. Ci si allena molto, ci si allena  per un anno. E’ un impegno per tutta la famiglia perché bisogna conciliare gli  impegni lavorativi con quelli della famiglia e ritagliarsi del tempo.  Bisogna poi godere delle giornate positive quando i risultati arrivano, saper consolare quando le giornate sono meno buone, sostenere e incoraggiare.

Non sono un ciclista ma a fine gara quando la tensione si è sciolta e l’adrenalina si è esaurita vedere la soddisfazione negli occhi di chi vi ha partecipato e sa di aver dato tutto ed è andato tutto bene è comunque immensa. Sono la moglie di un garnadone è un lavoro duro, ma qualcuno deve pur farlo!!!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *